Che cos'è la veggenza e come funziona

Che cos'è la veggenza e come funziona

Chi è il chiaroveggente

Pubblicato il: 21 dicembre 2020. By CartomancyBlogger

Indice

Che cos’è la veggenza e come funziona questa disciplina? Per comprendere in modo chiaro il significato di veggenza potremmo definire quest’ultima come una disciplina non scientifica caratterizzata da un particolare alone di mistero e spesso e volentieri di scetticismo.

Ecco tutto quello che dovete sapere sulla veggenza.

Chi è il chiaroveggente

Il veggente è una persona che senza l’utilizzo dei 5 sensi è dotato della capacità psichica di vedere il futuro o di ricevere informazioni che riguardano quest’ultimo. Per questa ragione la veggenza è in un certo senso affine alla parapsicologia, una disciplina che ad oggi risulta quasi totalmente rifiutata dalla totalità della comunità scientifica.

Esiste davvero la precognizione?

Il dono che hanno alcuni veggenti di vedere il futuro o di ricevere informazioni su di esso avviene mediante una precognizione. Proprio grazie a queste particolari doti extrasensoriali, un chiaroveggente è in grado di aiutare le persone a prendere importanti decisioni nel corso della propria vita. Il chiaroveggente non è tuttavia un mago e non può quindi curare le persone o guarirle.

E’ altresì importante non confondere la figura del chiaroveggente con quella dello psicoanalista

Caratteristiche e peculiarità di un chiaroveggente

Un chiaroveggente tenderà a mettersi sulle onde e sulle frequenze di chi richiede il suo consulto. Egli dovrà parlarvi esclusivamente di voi e dovrà nascere dal colloquio un clima sereno di confidenza: questo l’elemento fondamentale per la riuscita di un colloquio.

I chiaroveggenti sono coloro che praticano la veggenza pura, ovvero per sensazione: queste persone hanno infatti una sorta di flash e di illuminazione che gli permette di vedere e percepire brevi episodi ed immagini che riguardano scene della vita passata, presente e futura.

A volte i chiaroveggenti percepiscono semplicemente degli impulsi sonori.

I veggenti possono inoltre aiutarsi con l’ausilio di diverse arti, quali l’astrologia, la numerologia, e ancora i fondi di caffè, la cartomanzia o altri metodi di interpretazione degli eventi.

Le principali arti divinatorie

Ecco di seguito una breve schematizzazione delle principali arti divinatorie delle quali si servono i veggenti:

  • Cartomanzia: lettura delle carte, dei tarocchi e degli oracoli
  • Runologia: lettura delle rune (antico alfabeto germanico)
  • Chiromanzia: lettura del palmo della mano
  • Yi-king: arte divinatoria cinese realizzata con lancio di monetine e bastoncini
  • Cristallomanzia: osservazione delle forme, dei colori e dei movimenti riprodotti dai riflessi sull’acqua o da una superficie di cristallo
  • Caffeomanzia: studio delle forme lasciate sul fondo di una tazza di caffè